libri autori artisti fanblog pubblica servizi contatti login

Il blog di fantarea.com
dove la realtà incontra la fantasia

Le rischiose indagini di una ragazza sicura di sé

13 October 2017

“Lutezia Stubbs cadaveri in cantina” un giallo macabro (per l’ebook www.fantarea.com/libri)? Non proprio. Non ci troviamo nella classica atmosfera “horror” carica di “suspense” ma in un ambiente provinciale, dove la vita scorre quasi noiosa se…

… non fosse per due effervescenti e non più giovanissime signore, ignorate da tutti ma sulla bocca di chiunque.

[«Ehi ragazzo, si tratta di dame di mondo che non bazzicano con tipi come noi. Quelle se la fanno con la società blasonata»… … la Inga, apostrofata, uscì dai gangheri. Senza l’intervento del tutore dell’ordine, avrebbe dimostrato che una borsa a mano può trasformarsi in un’arma letale. Wilson mise da parte il resto del panino e si rivolse alle due:?«Buongiorno Ladies.» Quattro occhi blu, di ghiaccio, lo fissarono. Sentì attraversare il corpo da quella strana sensazione quando uno da poliziotto si trasforma in sagoma da tiro a segno. Nello stesso momento, in un vano buio e poco distante, le ossa della mano di uno scheletro si staccarono dal polso e caddero al suolo…] dal capitolo 1

Un episodio di poco significato senza Lutezia e Max, fratello gemello amante di una certa erba, al seguito del genitore vedovo, un docente universitario pieno di fisime …

[«Non credo di avere problemi con la meteo», osservò Harold appoggiandosi alla spalliera, «penso piuttosto ai ragazzi. Un nuovo ambiente può fare deragliare con facilità persone giovani ancora volubili.»? Murdok nei suoi pensieri che oziavano scrisse “proprio rimbambito e rincoglionito”] dal capitolo 2

… che ha preso in affitto il castello del borgo. Chi detiene il potere locale ha qualcosa da nascondere proprio nel castello. Avendo agito con leggerezza, prova in modo goffo a porvi riparo. Desta così i sospetti della ragazza che comincia a scavare nel torbido. A Rocky e ai suoi bulli neutralizzarla. L’esito è disastroso…

[… gli torse il braccio dietro le spalle facendo scricchiolare il gomito assieme al setto nasale per la brutta manata. Rocky non avvertì questo dolore, mascherato da quello del contatto finale del ginocchio di Lutetia con il sacchetto tra le gambe, cancellando per mesi ogni interesse per le donne.] dal capitolo 4.

I sospetti si accumulano. Lutezia s’imbatte in persone innocue per molti ma non per il suo acuto spirito di osservazione.

[… Chi rappresentava una vera minaccia in grado di distruggere la visione dell’ordine di Amanda era proprio Lutezia. Ai suoi tempi le ragazze erano modeste e vivevano ritirate, sarebbe dovuto essere così anche oggi… … «Posso offrirle un tè caldo?»? Il cuore di Amanda sprofondò nella fossa delle Filippine. Quando si riebbe, chi aveva parlato le sedeva accanto. Era Lutezia. Ci vollero alcuni secondi per superare il secondo shock.] dal capitolo 5.

George, il deficiente di turno per garantirsi l’incolumità, cura il cimitero e vive tra tombe e scheletri con una storia. Tutto gira intorno a Burk, il sindaco scomparso nel nulla insieme a mezzo milione di sterline. Caso che solletica la curiosità di Lutezia e Wilson, il gendarme locale.

[… «Edna!», pronunciò deciso. «Metti la testa a posto!»?«Io?», urlò Edna. «Fuori dai piedi e subito, verme schifoso!» ? La donna faceva sul serio. Non c’era ombra di dubbio. Wilson impallidì quando vide cosa aveva impugnato.?«Edna, lascia quell’arnese. Lascia la mia pistola! Mettila da parte.» Edna non ci pensava minimamente …] dal capitolo 6.

Lutezia e Wilson non collaborano. Per la ragazza, il salvacondotto sono le prove per ricattare chi le dà la caccia.

[… Appena inghiottito dalla notte, un’ombra si avvicinò all’ingresso dei fornitori. Da una borsa estrasse qualcosa e si guardò in giro. Nel buio, nascosta dietro il tronco di un albero una terza figura osservava senza che l’altra la scorgesse… …Alla fine prese la cornetta:?«McDuff!», ruggì.?«Sono Jenny! C’è un morto sulla sua scrivania!!!»] dal capitolo 14.

Donne e uomini che si aggrappano a ogni appiglio per salvare l’immagine, vecchi impegnati a nascondere un passato poco esemplare. Un intreccio tortuoso che pregiudica anche i rapporti tra consanguinei…

[«Invecchi, ma senza scimunire.», mormorò Henry. «Fa niente, lo scoprirò.»?«Tu non scoprirai un bel nulla.» Il tono alterato e aspro della madre lo allarmò.?«Cosa c’è che non dovrei venire a sapere?», chiese fissandola.? Ad Amanda si oscurò la vista: “Il giovane fa sul serio” pensò, “e io non ho il potere d’impedirglielo”. Per la prima volta ebbe paura di suo figlio.] dal capitolo 15.

… una giostra che, dopo un’azione rocambolesca, costringe Lutezia a cercare chi, seduto nella poltrona del crimine, trova un rendiconto nel proteggerla…

[Nikolai respirò profondamente.?«Cara Lutezia, lei sta bluffando.»?«Il 18 novembre di tre anni fa lei cenava con il procuratore di stato Veldov alle Quattro Stagioni. Nell’occasione lo ha messo sulle tracce dell’altro e gli ha consegnato prove scritte.» «A tutti coloro che hanno contribuito a farlo condannare, Chedorov ha promesso una morte lenta e crudele. Fino ad ora la promessa è stata mantenuta. Se fosse lei a fornirgli dei documenti», sottolineò Nikolai, «sarebbe lei la responsabile della mia sorte. Sarebbe in grado di farlo?»] dal capitolo 19.

Commenta per primo


Lascia il tuo commento